Agriturismo Corte dei Gioghi

La cucina tipica ferrarese

Cucina tipica Ferrara

La tradizione culinaria estense

La  cucina tipica ferrarese è fortemente  legata alla tradizione culinaria rinascimentale  della corte Estense, valutata  un’ eccellenza per la ricerca culinaria dell’ epoca.

A Ferrara  lavorò Cristoforo da Messisbugo, considerato uno dei fautori della cucina moderna.

Da questa premessa ci si può solo aspettare una cucina ricca ed elaborata, fatta di ricette  per le quali non solo vengono sfruttate con sapienza le risorse del territorio, ma grazie alla tradizione  estense, anche materie prime non comuni. E’ il caso del  panpepato, della  salama da sugo o del  pasticcio ferrarese.

I piatti tipici ferraresi

La salama da sugo è un particolarissimo insaccato, saporito ed intrigante a base di carne di maiale scelta e macinata più o meno fine, vino rosso , sale, pepe nero, noce moscata, cannella e chiodi di garofano. Le origini della salama da sugo risalgono al XV secolo, con le prime testimonianze scritte da Lorenzo il Magnifico.

 Il pasticcio di maccheroni  è  una crosta di pasta frolla dolce ripiena di maccheroni pasticciati con ragù bianco, besciamella, funghi, noce moscata e tartufo.

Il pampapato di Ferrara  nasce nel ‘600 nel Monastero del Corpus Domini di Ferrara da una ricetta del cuoco Cristoforo da Messisbugo. E’ un dolce a forma di zuccotto preparato con mandorle, spezie, canditi, nocciole, cacao  e ricoperto da cioccolato fondente. Il nome deriva da una contrazione di Pan del Papa che divenne nel tempo Panpapato e successivamente Panpepato o Pampapato.

La coppia ferrarese è un pane dalla forma piuttosto particolare, costituita da un nucleo  centrale dal quale si diramano quattro cornetti ciascuno per ogni angolo. Questo pane è ottimo da gustare accompagnato  ai rinomati salumi  ferraresi.

Altro piatto particolarmente caratteristico della cucina ferrarese sono i cappellacci di zucca: tortelli di pasta all’uovo farcita con un ripieno di zucca, veramente deliziosi.

Non possiamo infine non menzionare la deliziosa zia ferrarese, un salame tipico i cui  primi cenni a versioni simili all’ attuale prodotto si trovano già nei ricettari del maestro Cristoforo da Messisbugo, famoso chef alla corte dei Duchi d’Este. Fa parte dei salumi della tradizione rurale ferrarese.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi